Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Il Napoli costruisce ma non finalizza: 1-1- col Milan

0

NAPOLI - MILANNAPOLI – MILAN 1-1
Partita dominata dal Napoli che cerca la vittoria ad ogni costo ma impatta contro il catenaccio rossonero.
Grande possesso di palla degli Azzurri e solita fitta rete di passaggi, tuttavia Jorginho e compagni non riescono a smarcare le punte stante l’attentissima difesa guidata da un Zapata particolarmente ispirato.
Qualche tentativo degli Azzurri con Hamsik e Insigne con palla sparata altissima.
A fine primo tempo il Napoli concretizza la netta superiorità territoriale andando in gol con Insigne, anche se abbastanza casualmente: probabilmente era una palla lanciata in area ma un deviazione di un difensore spiazza Donnarumma.
Passano soltanto pochi minuti e, su di una delle poche folate offensive del Milan, Koulibaly devia in maniera sfortunatissima un pallone di testa crossando di fatto sui piedi di Bonaventura che pareggia.
Assedio azzurro nel secondo tempo con Callejon che è il più intrapendente degli Azzurri ma stranamente viene sostituito da Mertens.
Il Belga colpisce un palo pieno: non è proprio serata.
Unica palla buona per Higuiain fuori di poco.
Entra anche Gabbiadini al posto di Allan, ma il risultato non si sblocca.
Sarri nervosissimo, nuovamente espulso da Banti.
Febbraio poco propizio al Napoli, che tuttavia resta ad un solo punto dalla juve e pertanto è tuttora in gioco, sempre sperando che i bianconeri vengano fermati anche se l’ostacolo più duro sul loro cammino fin qui si è rivelato il Bologna, una squadra che non ha alcuna ambizione di classifica.
Nel Napoli si denota appannamento nei giocatori che fino alla gara con l’Empoli giocavano a memoria e segnavano gol a raffica.
Una vittoria col Villarreal potrebbe riportare fiducia in attesa delle difficile sfida di Firenze.

Mario Scalella

Nato a Napoli, vive a Milano dall’anno del primo scudetto azzurro. Laureato in giurisprudenza, lavora presso l’ufficio legale di un noto gruppo bancario. Ha giocato a calcio, ottenendo migliori risultati nel canottaggio e nella pallanuoto nel cui ambito ha anche maturato esperienza da dirigente sportivo. Ha collaborato con WaterpolOnline ed altre testate sul web che si occupano di sport, di Napoli e di napolitudine.