Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Brutto Napoli a San Siro

0

Mosca - SPORT INTER NAPOLI FOTO MOSCAINTER – NAPOLI 2 – 0 

Primo tempo. Passano solo 3 minuti ed il Napoli già si trova sotto: un lancio coglie liberissimo Icardi davanti a Reina e l’argentino porta in vantaggio la squadra di casa.

Peccato che il gol del centravanti dell’Inter sia due volte irregolare: Icardi è in fuorigioco di rientro e quando riceve la palla ancora in fuori gioco, le 5 giacchette gialle non se ne accorgono.

Partita in salita degli Azzurri contro una squadra saggiamente catenacciara come l’Inter: sterile supremazia a centrocampo, possesso palla quasi ininterrotto ma le punte non pungono, unici pericoli per Handanovic due tiri da fuori di Hamsik ed Allan.

Negli ultimi 10’ l’Inter si rifà vedere ed è pericolosa un paio di volte, ma sul finale raddoppia di contropiede con Icardi che in mezzo agli imbambolati difensori azzurri libera Brozovic per un pallonetto che scavalca Reina, gol questa volta pienamente regolare.

Ripresa: Sarri cerca di vivacizzare l’attacco sostituendo Strinic con Ghoulam e Insigne con Mertens, ma l’effetto rivitalizzante dura poco.

Gli Azzurri appaiono stanchi, assenti, perfino un po’ confusi e perdono diverse palle ingenuamente.

Unico pericolo per la porta dell’Inter un tiro di Callejon radente il palo opposto.

Al 17° mezza follia di Reina che prima blocca la palla e poi la ributta in mischia: salva di testa Koulibaly sulla linea.

Nerazzurri fallosissimi: Rocchi avvicina il fischio alla bocca sull’ennesimo fallaccio di Kondogbia su Mertens ma poi lascia perdere perché l’interista è già ammonito…

Nient’altro da segnalare.

Napoli troppo leggero: senza Higuain è sembrato una squadra da mezza classifica.

Stasera gli Azzurri sono apparsi demotivati, peccato perché c’è ancora un obiettivo fondamentale da portare a casa ma per quel che si è visto questa sera c’è alquanto da preoccuparsi.

Mario Scalella

Nato a Napoli, vive a Milano dall’anno del primo scudetto azzurro. Laureato in giurisprudenza, lavora presso l’ufficio legale di un noto gruppo bancario. Ha giocato a calcio, ottenendo migliori risultati nel canottaggio e nella pallanuoto nel cui ambito ha anche maturato esperienza da dirigente sportivo. Ha collaborato con WaterpolOnline ed altre testate sul web che si occupano di sport, di Napoli e di napolitudine.