Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Capretto al forno con patate, cipolle e piselli (‘o ruoto)

0

agnello-al-fornoIntroduzione

Un classico piatto di Pasqua. Quello che avanza si mangia il Lunedì in Albis in genere quando si fa la gita fuori porta. Quand’ero piccolo, e vivevo a Boscotrecase, la nostra gita fuori porta era la pineta del Vesuvio.

 

 


Ingredienti (per 6 persone)

  • 1,5 kg di capretto già pulito tagliato a pezzi
  • 600 g di patate novelle
  • 2 cipolle medie
  • 1/2 kg di piselli freschi di stagione
  • 200 g di lardo a fette (ottimo il lardo di Colonnata)
  • 200 g di prosciutto crudo (Parma o San Daniele)
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 spicchi d’aglio
  • 50 g di pangrattato
  • olio d’oliva extravergine
  • sale e pepe quanto basta

Esecuzione

Sciacquate con cura i pezzi di carne del capretto ed asciugateli con carta da cucina. Nel frattempo preriscaldate il forno a 180.

Lavate il rosmarino e le patate, tagliate le cipolle a fettine sottili. Sbucciate i piselli e lavateli.

Lardellate i pezzi di carne del capretto con le fette di prosciutto e il rosmarino, quindi avvolgeteli con le fette di lardo che fermerete con lo spago da cucina (oppure con stuzzicadenti).

Mettete 4 cucchiai di olio in una teglia da forno, fatelo scaldare sul fornello, unite gli spicchi d’aglio tagliati a metà e cuocete finché non è dorato (un minuto). Aggiungete i pezzi di carne del capretto e fateli rosolare a fiamma vivace (sigillatura). Aggiungete un bicchiere di vino bianco secco e fatelo sfumare.

Contornate la carne di capretto con le patate novelle, le cipolle tagliate a fette e i piselli, distribuite alcune foglioline di rosmarino, aggiustate di sale e di pepe, spolverate con il pan grattato, condite con l’olio e mettete la teglia nel forno.

Cuocete per circa un’ora (il tempo è indicativo) girando la carne e il misto di verdure (patate, cipolle e piselli).

A cottura ultimata lasciate riposare il capretto a forno spento per 10 minuti, quindi trasferite la carne su un piatto di portata, bagnate con il sugo di cottura, circondatelo di patate, cipolle e piselli e servite subito.

Accompagnate con un buon vino rosso (consigliamo un buon Aglianico dei colli d’Avellino).

 

Mimmo Corcione

Non è un cuoco ma è un grande appassionato di cucina. E’ un buongustaio e buon conoscitore delle ricette tipiche regionali. E’ nato a Boscotrecase (Napoli) il 1946 sotto il segno dell’Acquario e per tutta la sua vita si è dedicato alla matematica e l’informatica. Da quanto è andato in pensione, si dedica con passione a raccogliere antiche ricette e a cucinarle (per i sui cari) nella loro versione originale. Si definisce un “viaggiatore del gusto poco distratto” . Da anni sostiene la battaglia contro il “fast food” e ritiene che anche la preparazione di un semplice panino richieda “arte, passione e tempo”. Ama i Beatles e Hitchcock.