Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Eduardo Di Capua e la storia di una canzone straordinaria

0

Di_CapuaEduardo Di Capua è stato uno dei più grandi musicisti della canzone napoletana.

Una per tutte? Insieme al poeta Giovanni Capurro ha prodotto la musica di ‘O sole mio’, un brano considerato ambasciatore della canzone napoletana nel mondo e non solo…

Un pezzo famosissimo, suonato come inno nazionale italiano durante le olimpiade di Anversa del 1920, quando la banda musicale perse lo spartito dell’inno nazionale, oppure canticchiato nello spazio

‘O sole mio” nacque quando il musicista si trovava a Odessa, in Crimea, assieme al padre (il violinista Giacobbe, anch’egli musicista ed apprezzato posteggiatore) impegnato in una tournee.

Si sa che il clima ad Odessa non è come quello che si respira nel nostro meraviglioso golfo di Napoli, forse a causa di un pò di nostalgia, ma fu così che nacque uno dei maggiori capolavori musicali della storia.

Che fine fece Edurado di Capua? Come molti geni musicali finì in povertà, rovinato dal vizio per il gioco del lotto. Un giorno, confidò alla moglie che sarebbe morto quando gli avessero sottratto il suo pianoforte, e così fu!

Costretto a venderlo, morì all’ospedale Elena d’Aosta il 3 ottobre del 1917.

Di Capua, tuttavia, ci ha lasciato un patrimonio musicale di inestimabile valore: da ‘Maria Marì’ a ‘I’ te vurria vasà’, da ‘Torna maggio’ a ‘Rosa ‘e maggio’).

Frattanto godetevi la versione del suo successo, eseguita da tre grandi tenori…

Giovanni Vitiello

Orgogliosamente napoletano, da tempo emigrato consapevole, è un dirigente di un gruppo bancario internazionale e si occupa di comunicazione e gestione della conoscenza aziendale. Vive tra Milano (lavoro) e Verona (famiglia) ed è tra i promotori dell'iniziativa "Dettinapoletani". Ha due grandi passioni: Napoli e il Napoli.