Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Jirse a spilà ‘e rrecchie a san Pascale

0

OrecchieLetteralmente: andare per farsi sturare le orecchie a San Pasquale.

Quante volte cerchiamo di parlare con qualcuno e notiamo che il nostro interlucutore non ci ascolta? Oppure quante volte chiediamo a qualcuno di fare qualcosa senza avere una risposta concreta, anzi sembra quasi che dall’altra parte ci sia l’impossibilità di capire quello che diciamo?

In questo caso un suggerimento l’abbiamo: quello di andare a farsi sturare le orecchie per essere così… più ricettivi alle nostre istanze!

Ma l’operazione banale non va fatta al primo Pronto Soccorso, bensì presso il monastero dei monaci  una volta situato nei pressi di San Pasquale a Chiaia, che gestivano un piccolo ospedale specializzato in problemi otorino-laringotatrici.

Una delle pratiche più comuni era quella di liberare le orecchie da quel fastidioso tappo di cerume, causa di diversi problemi, tra i quali una parziale sordità.

I monaci usavano un olio medicamentoso prodotto da loro stessi, ricco di sostanze emollienti tra le quali le mandorle che venivano prodotte nei propri giardini.San-Pasquale-a-chiaia

Una curiosità: il monastero di San Pasquale era adiacente all’omonima chiesa edificata per volontà di Carlo di Borbone nella seconda metà del diciottesimo secolo (1750 circa) e affidata alla custodia dei monaci Alcantarini di Lecce , famiglia francescana nell’Ordine dei Frati Minori.

 

Dove si trova?

 
Giovanni Vitiello

Orgogliosamente napoletano, da tempo emigrato consapevole, è un dirigente di un gruppo bancario internazionale e si occupa di comunicazione e gestione della conoscenza aziendale. Vive tra Milano (lavoro) e Verona (famiglia) ed è tra i promotori dell'iniziativa "Dettinapoletani". Ha due grandi passioni: Napoli e il Napoli.