Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Jirsene cu ‘na mana annanze e n’ata arreto

0

colonnaLetteralmente: andarsene con una mano davanti ed una di dietro.

In tempo di crisi economica questo modo di dire napoletano sembra emergere in tutto la sua drammaticità.

Innanzitutto diciamo che lo si rivolge a chi, dopo aver operato e fatto tutto il possibile, è costretto a subire una cocente sconfitta oltre che un’umiliazione personale, dovendo dichiarare a tutti di aver fallito.

Era questo il modo con cui il debitore insolvente si allontanava dal luogo dove aveva subito la c.d. cessio bonorum  (in napoletano zitabona), che si eseguiva appoggiando le natiche nude su una colonnina posta dinanzi al Tribunale della Vicaria, portando tutti a conoscenza di non possedere più nulla per far fronte ai propri impegni.

L’attuale diritto fallimentare non contempla questo strano atto pubblico e molte volte ad andarsene con una mano davanti e l’altra di dietro sono proprio i creditori, che rischiano di andare a gambe all’aria (mentre il fallito se la gode in qualche spiaggia esotica)…

Parole

Zitabona = definizione napoletana di cessio bonorum

Cessio bonorum = è il contratto col quale il debitore incarica i suoi creditori o alcuni di essi di alienare tutti o alcuni suoi beni e di ripartirne fra loro il ricavato in soddisfacimento dei loro crediti (art. 1977 cod.civ.) (fonte www.wikipedia.it)

Giovanni Vitiello

Orgogliosamente napoletano, da tempo emigrato consapevole, è un dirigente di un gruppo bancario internazionale e si occupa di comunicazione e gestione della conoscenza aziendale. Vive tra Milano (lavoro) e Verona (famiglia) ed è tra i promotori dell'iniziativa "Dettinapoletani". Ha due grandi passioni: Napoli e il Napoli.