Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Lazio- Napoli 1-1 – Il commento

0

Soccer: Italy Cup; Lazio-NapoliPrima semifinale di Coppa Italia sotto una pioggia battente che non ha aiutato le manovre delle due squadre, pareggio sostanzialmente giusto che in questo momento avvantaggia il Napoli per il meccanismo dei gol in trasferta.

Prova di carattere degli Azzurri che hanno saputo rimontare l’iniziale svantaggio.

Nel primo tempo il Napoli gioca a sprazzi e a sprazzi si addormenta: Lazio superiore a centrocampo e sulle fasce

Higuain e Gabbiadini sprecano le poche occasioni da gol, ma anche la Lazio recrimina per aver fallito un gol a porta vuota.

Difesa che concede troppo a Klose e non solo di testa ed il tedesco, imbeccato dal buon Anderson, porta in vantaggio la squadra di casa. Albiol colpevole.

Gli Azzurri rientrano in campo dopo l’intervallo con un’altra grinta e cominciano ad attaccare con continuità, gli avversari cercano di contenere ma sembrano alle corde.

Traversa di testa di Lopez e tiro di Gabbiadini deviato in corner da Berisha.

Al 57° Higuain riceve una palla in area piccola, si gira ed il suo tiro-cross trova libero Manolo Gabbiadini che pareggia i conti.

Si va avanti col Napoli che difende e tenta qualche ripartenza.

Lazio un po’ supponente: il Napoli ha qualche problema, ma comunque è una squadra che se lasciata giocare non perdona.

Buona prova di Britos che però esce per infortunio, bravo Mesto per nulla in difficoltà contro un avversario giovane e veloce come Keita, Inler migliora le sue giocate nella ripresa e l’avanguardia azzurra se ne giova, Mertens volenteroso ma ancora a disagio (troppi falli), Higuain e Gabbiadini sopra tutti.

La gara di ritorno si giocherà al S.Paolo dopo Pasqua.

 

Mario Scalella

Mario Scalella

Nato a Napoli, vive a Milano dall’anno del primo scudetto azzurro. Laureato in giurisprudenza, lavora presso l’ufficio legale di un noto gruppo bancario. Ha giocato a calcio, ottenendo migliori risultati nel canottaggio e nella pallanuoto nel cui ambito ha anche maturato esperienza da dirigente sportivo. Ha collaborato con WaterpolOnline ed altre testate sul web che si occupano di sport, di Napoli e di napolitudine.