Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Le Pagelle di Cicci Serra: Club Brugge – Napoli 0-1

0
20151126_111920_b13Le Pagelle di Brugge – Napoli 0-1

Gabriel s.v. Non credo abbia fatto alcuna parata

Maggio 5,5 Mezzo voto in meno per il giallo e per aver rischiato il secondo giallo nel finale di partita

Chiriches 6,5 Ha il gran merito di aver segnato ma è stato fin troppo distratto stasera

Koulibaly 6,5 L’avversario è quello che è e lui non s’impegna più di tanto comunque implacabile ed insuperabile per i belgi

Strinic 7 Credo sia stato il migliore, elegante e con un bel piede con cui ha pennellato bei cross per il centravanti fantasma

David Lopez 5 Senz’altro il peggiore di tutti, spiace dirlo ma non è proprio un giocatore da Napoli

Valdifiori 6 Mah… continua a non convincermi tanto e non è solo a causa dell’esplosione di Giorgino

Chalobah 6,5 L’under 21 inglese dimostra che può fare sicuramente meglio dello scarpone spagnolo

Hamsik 6 Qualche buona cosa ma il Napoli di stasera non è certo il più forte possibile

El Kaddouri 6 Comincia molto bene ma dopo la mezz’ora del primo tempo perde completamente la precisione nei passaggi

Callejon 5 Impalpabile come falso nueve ma non era meglio provare il primavera Negro a ‘sto punto

Hysaj s.v. Il suo ingresso porta Maggio a giocare più avanti

Ghoulam s.v. Il doppio terzino sulle due fasce non l’avevo mai visto prima

Allan s.v. 10 minuti giusto per strappare qualche pallone agli avversari

Sarri 7 Turnover massiccio con la squadra tutta che ha assimilato perfettamente i suoi schemi. Altra partita senza subire gol, voglio la sesta vittoria consecutiva Maurizio

Avram 5,5 Tre gialli in una partita surrealmente corretta sono troppi.

 

                                                                                                             Cicci Serra

Mario Scalella

Nato a Napoli, vive a Milano dall’anno del primo scudetto azzurro. Laureato in giurisprudenza, lavora presso l’ufficio legale di un noto gruppo bancario. Ha giocato a calcio, ottenendo migliori risultati nel canottaggio e nella pallanuoto nel cui ambito ha anche maturato esperienza da dirigente sportivo. Ha collaborato con WaterpolOnline ed altre testate sul web che si occupano di sport, di Napoli e di napolitudine.