Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Napoli – Villarreal 1-1

0
????????????????????????????????????????????????????????????????????????Azzurri fuori dalla Coppa dopo una prova sfortunata: il Napoli impatta contro un squadra, il Villarreal, che chiude ogni varco, marca implacabilmente “a panino” con i due centrali Hihuain ed è veloce e preciso nelle ripartenze.
Tuttavia gli Azzurri ci provano, ma nel primo tempo dopo una prodigiosa parata di Pepe Reina riescono a monetizzare solo con Hamsik meritatamente in gol da fuori area.
Occasioni per Higuain, Mertens, Lopez e c’è perfino un auto-palo colpito da un difensore spagnolo.
Nella ripresa il Napoli riparte col tiki-taka ma non punge mente il Villarreal, dopo una nuova parata di Reina, trova del tutto casualmente il pareggio con Pina.
Doppia strepitosa parata del portiere spagnolo Ariola, prima su Insigne e subito dopo su Mertens.
Una palla per Higuain, ma non è proprio serata: spara altissimo.
Esce un buon Valdifiori per Jorginho, Lopez per Gabbiadini, mentre Maggio sostituisce Strinic che dopo un’ottima partita ha qualche problema fisico.
Assedio azzurro, ma il Villarreal oltre che bravo appare fortunato.
Pessimo arbitraggio: ancora una volta il direttore di gara insieme ai suoi collaboratori appare inadeguato.
Per la quarta partita di seguito il Napoli, pur denotando carenze rispetto a un mese fa (Higuain poco concreto, Mertens e Insigne poco brillanti, qualche distrazione di troppo in difesa), gioca un gran bel calcio, costruisce tante azioni ma non raccoglie nulla.
Il San Paolo applaude.
Peccato: non resta che concentrarsi sull’ultimo obiettivo stagionale e cioè un posto nella prossima Champions League.
Mario Scalella

Nato a Napoli, vive a Milano dall’anno del primo scudetto azzurro. Laureato in giurisprudenza, lavora presso l’ufficio legale di un noto gruppo bancario. Ha giocato a calcio, ottenendo migliori risultati nel canottaggio e nella pallanuoto nel cui ambito ha anche maturato esperienza da dirigente sportivo. Ha collaborato con WaterpolOnline ed altre testate sul web che si occupano di sport, di Napoli e di napolitudine.