Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Perchè il vico Chianche alla Loggia ha questo nome?

0

Macellaio

  • Vico Chianche alla Loggia: da via Ernesto Capocci a via Saverio Baldacchini
    Vicoletto Chianche alla Loggia: da via Loggia di Genova a via Marina Nuova
  • Quartiere: Pendino
  • Vico Chianche alla Carità: da vico Campanile a Piazza Carità
  • Quartiere: Montecalvario

Qualche tempo fa vi abbiamo intrattenuto con un approfondimento su un paio di espressioni (Puozze passà p”a Loggia e Core cuntento ‘a Loggia) che si riferivano alla Loggia di Genova.

Prendiamo spunto da questa informazione per parlarvi di chianche, che nel nel dialetto napoletano definisce la macelleria (mentre ‘o chianchiéro è il macellaio).

Di chianche a Napoli ce ne erano diverse, ma due zone le ricordano: quella della Loggia di Genova, come detto, e quella alla Carità che oggi ha cambiato nome in Via Giuseppe Simonelli.

Il termine chianca deriva dalla presenza di panche sulle quali venivano esposte le carni in vendita (le attuali leggi in materia di igiene ne avrebbero vietato ogni possibile sviluppo!).

Giovanni Vitiello

Orgogliosamente napoletano, da tempo emigrato consapevole, è un dirigente di un gruppo bancario internazionale e si occupa di comunicazione e gestione della conoscenza aziendale. Vive tra Milano (lavoro) e Verona (famiglia) ed è tra i promotori dell'iniziativa "Dettinapoletani". Ha due grandi passioni: Napoli e il Napoli.