Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Piglià ‘na quinta ‘mbacante

0

NoteLetteralmente: prendere una quinta (nota) a vuoto

Questa espressione non più in voga, deriva dalla musica e dalle sue regole di composizione.

Voi sapete quanto noi napoletani ce ne intendiamo di musica e come i nostri poeti e musicisti hanno nel tempo creato quella che oggi si chiama musica leggera italiana!

Siamo grandi appassionati di musica, da sempre; rammento a chi se ne fosse dimenticato che la prima canzone moderna, se così si può dire, quella che ha aperto nuovi scenari musicali è targata Napoli: ovviamente in questo caso parliamo della celeberrima “‘I te voglio bbene assaje“.

Non divaghiamo e veniamo alla locuzione. La quinta è un accordo molto utilizzato nelle partiture di musica napoletana. Prendere questa nota a vuoto significa sbagliare completamente l’accordo o addirittura l’esecuzione!

Per cui se diciamo a qualcuno che “ha pigliato ‘ne quinta ‘mbacante” vogliamo trasferirgli due cose: che è un incompetente e che la sua imperizia rischia di provocare guai seri…

Giovanni Vitiello

Orgogliosamente napoletano, da tempo emigrato consapevole, è un dirigente di un gruppo bancario internazionale e si occupa di comunicazione e gestione della conoscenza aziendale. Vive tra Milano (lavoro) e Verona (famiglia) ed è tra i promotori dell'iniziativa "Dettinapoletani". Ha due grandi passioni: Napoli e il Napoli.