Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Polpettine di melanzane al forno

0

Polpette-di-melanzaneIntroduzione

Queste polpettine di melanzane presentate alla Prova del Cuoco hanno riscosso enorme successo. Io le ho provate e le ho trovate ve-ramente buone. Questo piatto piacerà molto al mio amico Lorenzo che si trova negli USA e legge le mie ricette sul WEB.

 

 

Ingredienti (per 4 persone)

  • 2 melanzane medie
  • 1 scalogno
  • 1 costa di sedano
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 200 g di salam
  • 2 cucchiai di origano
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 200 g di mollica di pane
  • 1 uovo intero
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • 3 cucchiai d’olio d’oliva extravergine
  • sale e pepe quanto basta

Esecuzione
Brasate in 3 cucchiai di olio un trito composto dallo scalogno e dal sedano; quando questo trito è imbiondito, aggiungete 200 grammi di salame (magari all’aglio se piace l’aglio) tritato nel mixer e fate cuocere per 20 minuti. Poi unite le melanzane tagliate a dadini (dopo averle tenuto sotto sale per 30 minuti e strizzate subito dopo).

Continuate la cottura per altri 10 minuti, con coperchio. Fate raffreddare. In seguito trasferite tutto in una terrina e mescolate col formaggio grana grattugiato, l’origano, i pinoli, la mollica di pane fresco grattugiata, il prezzemolo legando tutto con un uovo. Infine formate delle palline e disponetele su carta da forno unta con olio. Cuocete in forno a 180° per circa 25 minuti.

Nota
Le polpette di melanzane le potete anche friggere in olio bollente (di semi) dopo averle passate prima nell’uovo e poi nel pangrattato.

 

Mimmo Corcione

Non è un cuoco ma è un grande appassionato di cucina. E’ un buongustaio e buon conoscitore delle ricette tipiche regionali. E’ nato a Boscotrecase (Napoli) il 1946 sotto il segno dell’Acquario e per tutta la sua vita si è dedicato alla matematica e l’informatica. Da quanto è andato in pensione, si dedica con passione a raccogliere antiche ricette e a cucinarle (per i sui cari) nella loro versione originale. Si definisce un “viaggiatore del gusto poco distratto” . Da anni sostiene la battaglia contro il “fast food” e ritiene che anche la preparazione di un semplice panino richieda “arte, passione e tempo”. Ama i Beatles e Hitchcock.

Lascia un commento...