Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Qual è l’origine del termine napoletano “Sparatrappo”?

0

sparadrappoChi di noi non ha mai subito un piccolo infortunio, magari tra le mura domestiche?

Un piccolo taglio, magari una scottatura da curare con un leggera pomata e una benda tenuta ferma da… un cerotto dite?

No, a Napoli noi usiamo il termine sparatrappo, che nulla a che vedere con fuochi d’artificio o altro, che deriva dall’inglese “spar drapping” (ossia una benda chirurgica in tessuto sottile).

Ad onor del vero i dizionari italiani riportano anch’essi il termine, definendo lo sparadrappo (la sostituzione della d con la t è tipica operazione meridionale) come “piccola garza imbevuta di liquidi medicamentosi, da applicare su ferite o piaghe” (GRADIT 2007) o, come specificano il Sabatini-Coletti 2008 e lo ZINGARELLI 2013 “è un termine in uso nell’italiano regionale meridionale per indicare il cosiddetto ‘cerotto adesivo’, cioè quel nastro di tela o simili ricoperto da un lato da uno strato di sostanza adesiva, impiegato nelle medicazioni, per fissare le bende o le garze

Per chi volesse saperne di più consigliamo una visita al sito dell’Accademia delle Crusca

Giovanni Vitiello

Orgogliosamente napoletano, da tempo emigrato consapevole, è un dirigente di un gruppo bancario internazionale e si occupa di comunicazione e gestione della conoscenza aziendale. Vive tra Milano (lavoro) e Verona (famiglia) ed è tra i promotori dell'iniziativa "Dettinapoletani". Ha due grandi passioni: Napoli e il Napoli.