Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Quanti sono i santi protettori di Napoli?

0

Sangennaro253.

Pensavate che fosse solo San Gennaro il patrono di Napoli? Vi sbagliate, perché nel corso dei secoli la città si è affidata ad una lunga lista di santi.

Innanzitutto una notizia forte: secondo Wikipedia è Santa Maria Assunta la prima patrona della città di Napoli e titolare del Duomo. In pratica San Gennaro dovrebbe essere un compatrono, anche se l’affetto dei napoletani per il vescovo di Benevento è totale e quindi ad esso è affidata la tutela e la benedizione sulla città.

Una curiosità: a San Gennaro è legato il miracolo delle scioglimento del sangue che avviene in due momenti diversi: a settembre e a maggio

In particolare, in ricordo delle due translazioni della sue reliquie, nel sabato che precede la prima domenica di maggio, l’arcivescovo di Napoli porta in processione il busto d’oro e le ampolle contenenti il sangue fino alla chiesa di Santa Chiara, preceduti dai busti argentei dei compatroni.

E’ quindi in questa chiesa che si verifica la seconda liquefazione.

Per completezza di informazioni, eccovi la lista completa in ordine cronologico dei compatroni e della data di proclamazione del patronato.

Giovanni Vitiello

Orgogliosamente napoletano, da tempo emigrato consapevole, è un dirigente di un gruppo bancario internazionale e si occupa di comunicazione e gestione della conoscenza aziendale. Vive tra Milano (lavoro) e Verona (famiglia) ed è tra i promotori dell'iniziativa "Dettinapoletani". Ha due grandi passioni: Napoli e il Napoli.