Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Risotto coi carciofi

0

risotto_carciofiIntroduzione

Ecco un piatto che in Italia è molto diffuso. E’ molto buono e semplice da preparare.

 

 

 

Ingredienti (per 4 persone)

  • 4 tazzine di riso Carnaroli
  • 4 carciofi (mamme romane)
  • 2 spicchi d’aglio
  • 50 g di burro
  • 4 cucchiai di olio di oliva extravergine
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • brodo di dado o brodo vegetale sempre caldo
  • formaggio parmigiano
  • sale e pepe quanto basta

Esecuzione

La prima operazione è di “curare” i carciofi.

Preparate una bacinella con acqua acidulata con il succo del limone. Pulite i carciofi con particolare attenzione; la riuscita del piatto dipende soprattutto da quest’operazione: tagliate il gambo a circa un cm. Pulite la parte più tenera dei gambi che avete asportato eliminando la parte esterna, tagliateli a dadini e immergeteli immediatamente nell’acqua acidulata.

Togliete gradualmente dai carciofi le foglie e-sterne più dure e più scure fino a trovare quelle tenere e chiare; meglio esagerare fino ad arrivare al cuore che servire dei carciofi con foglie dure non commestibili.

Utilizzando un coltello affilato spuntate abbondantemente le foglie, tornite la base del carciofo e raschiate il pezzetto rimanente del gambo per togliere i filamenti duri; tagliate i carciofi a listarelle sottili e tuffatele nella bacinella con l’acqua acidulata per non farle annerire.

Fate rosolare nell’olio e metà del burro gli spicchi d’aglio schiacciati. Prima che siano dorati, toglieteli e unite all’olio i carciofi tagliati a fettine sottilissime (listarelle) e il prezzemolo. Fate cuocere lentamente i carciofi aggiungendo un pò di brodo.

Quando i carciofi sono cotti unite il riso, fate rosolare un pò e portate a cottura il risotto aggiungendo via via il brodo caldo.

Regolate il sale e il pepe e servite con l’aggiunta del formaggio parmigiano grattato e del rimanente burro.

Nota
Accompagnate il risotto solo con acqua. I vini “allappano”.
La videoricetta

Mimmo Corcione

Non è un cuoco ma è un grande appassionato di cucina. E’ un buongustaio e buon conoscitore delle ricette tipiche regionali. E’ nato a Boscotrecase (Napoli) il 1946 sotto il segno dell’Acquario e per tutta la sua vita si è dedicato alla matematica e l’informatica. Da quanto è andato in pensione, si dedica con passione a raccogliere antiche ricette e a cucinarle (per i sui cari) nella loro versione originale. Si definisce un “viaggiatore del gusto poco distratto” . Da anni sostiene la battaglia contro il “fast food” e ritiene che anche la preparazione di un semplice panino richieda “arte, passione e tempo”. Ama i Beatles e Hitchcock.