Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Torta salata con spinaci, ricotta, mozzarella e speck

0

torta-salata-spinaciE’ una variante molto interessante dei fagottini con spinaci, ricotta e speck.

 

 

 

Ingredienti (per 4 persone)

  • spinaci freschi in foglie
  • pasta sfoglia (surgelata o fatta in casa)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 uova
  • 1/2 forma di ricotta fresca (a me piace quella romana)
  • 100 g di mozzarella a dadini
  • 100 g di speck trentino tagliato a dadini
  • pepe bianco macinato
  • abbondante formaggio grattugiato (almeno 8 cucchiai)

Esecuzione
Cominciamo col preparare gli spinaci. In una padella mettere un fondo d’olio, fare imbiondire l’aglio (chi non desidera lasciare l’aglio lo soffrigga in camicia e poi lo tolga) e aggiungere gli spinaci; salarli in superficie e cuocerli per 10 minuti col coperchio e 5 minuti senza (per farli asciugare bene). Prepariamo ora il ripieno ovvero la “farcia”. In una terrina mettete un uovo intero e sbattetelo con una forchetta o un “frustino”, aggiungete il formaggio grattugiato (in genere il grana o parmigiano ma se volete un gusto più deciso può andare bene anche il pecorino romano), il pepe, la ricotta (amalgamando il tutto con la forchetta), la mozzarella, lo speck e infine gli spinaci raffreddati.
Amalgamate la “farcia” in modo da portarla alla giusta consistenza.
A questo punto disponete i tre quarti della pasta sfoglia in uno stampo per ciambelle e distribuite uniformemente la farcia. Coprite la farcia con la rimanente pasta sfoglia. In una terrina mettete una rossa d’uovo, un pò del suo albume e un pizzico di sale. Sbattete con una forchetta il composto e spennellatelo sulla pasta sfoglia che ricopre il “ciambellone”. Condite in superficie con dell’olio di oliva extravergine oppure con del burro fuso. Come atto finale ricordate di grattugiare un pò di noce moscata sulla parte superiore del “ciambellone”. A questo punto non vi resta che infornare a 175-180° e attendere 30-35 minuti. La torta salata agli spinaci, ricotta, mozzarella e speck è pronta.

Mimmo Corcione

Non è un cuoco ma è un grande appassionato di cucina. E’ un buongustaio e buon conoscitore delle ricette tipiche regionali. E’ nato a Boscotrecase (Napoli) il 1946 sotto il segno dell’Acquario e per tutta la sua vita si è dedicato alla matematica e l’informatica. Da quanto è andato in pensione, si dedica con passione a raccogliere antiche ricette e a cucinarle (per i sui cari) nella loro versione originale. Si definisce un “viaggiatore del gusto poco distratto” . Da anni sostiene la battaglia contro il “fast food” e ritiene che anche la preparazione di un semplice panino richieda “arte, passione e tempo”. Ama i Beatles e Hitchcock.