Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Vittoria chirurgica del Napoli: 0-2 all’Olimpico alla Lazio

0

Soccer: Serie A; Lazio-NapoliLAZIO – NAPOLI 0-2
Vittoria “chirurgica” degli Azzurri, confezionata nel giro di 3 minuti, dal 24° al 27° del primo tempo, con due lanci intelligenti che saltano la mediana e la difesa laziale impegnata a pressare sui portatori di palla del Napoli, oggi in maglia rossa.
Primo gol: Jorginho pesca Callejon che a due passi la mette in banca servendo da due passi Higuain il quale prima si fa rimpallare da Marchetti e poi la mette dentro di petto.
Secondo gol: lancio perfetto di Insigne a Callejon che sfonda la linea difensiva eludendo l’off-side e la mette dentro con un pallonetto.
Prima e dopo grande controllo del Napoli, che pur privo di Allan e Hysaj concede pochissimo ai padroni di casa: giusto un’occasione per Klose che riceve un pallone sulle spalle e perde l’attimo, fortunatamente per Reina e C.SPORT LAZIO NAPOLI REINA  FOTO MOSCA
Napoli senza fronzoli, solido e sicuro di sè come si addice alla capolista.
Francamente questa partita mi preoccupava. 
Maggio e Lopez non sono dei grandissimi giocatori eppure hanno fatto la loro partita: il terzino destro è stato saltato solo una volta da Lulic ma per il resto se l’è cavata benissimo, il mediano non è un fantasista ma ha dato tenuta alla mediana.
Ottima prova di Koulibaly, condizionato però nella ripresa dai beceri “buuu” della tifoseria laziale, frustrata dinanzi ad uno squadrone che ha ridicolizzato i propri beniamini (7 – 0 tra andata e ritorno).
Insigne migliore in campo e Higuain che firma il cartellino con la metodica di “Monsieur Travet”: 23 gol in 23 partite.
Domenica sfida col Carpi, assolutamente da non sottovalutare e poi la partita dell’anno allo stadium .

Mario Scalella

Nato a Napoli, vive a Milano dall’anno del primo scudetto azzurro. Laureato in giurisprudenza, lavora presso l’ufficio legale di un noto gruppo bancario. Ha giocato a calcio, ottenendo migliori risultati nel canottaggio e nella pallanuoto nel cui ambito ha anche maturato esperienza da dirigente sportivo. Ha collaborato con WaterpolOnline ed altre testate sul web che si occupano di sport, di Napoli e di napolitudine.