Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Jí ascianno ova ‘e lupo e piettene ‘e quinnece

0

lupoLetteralmente: andar cercando uova di lupo e pettini da quindici (denti).

L’espressione vuole intendere il perdere il proprio tempo nel cercare di raggiungere cose impossibili da ottenere come, per esempio, trovare uova di lupo (che rammentiamo a tutti essere un mammifero…) e pettini per la cardatura da 15 denti.

Chiara la prima affermazione, focalizziamoci sulla seconda parte.

Innanzitutto si parla, come detto, non del pettine per capelli, bensì di quello usato nella cardatura (sostituto diretto del tradizionale cardo) che aveva esattamente tredici denti.

Ora, è facile andare in qualsiasi ipermercato e comprare un materasso o un cuscino, magari in lattice e anallergico ma, in un passato non troppo lontano, il materasso era realizzato con lana ovina e, alla fine di ogni stagione invernale, veniva ripulito attraverso la cardatura della stessa, eseguita da operai chiamati lanaioli o cardatori.

Dismesso l’uso del cardo, i lanaioli napoletani presero a servirsi di particolari pettini fabbricati all’uopo, pettini che in Campania (e in particolare a Napoli) non contavano mai piú di tredici denti.

È chiaro che l’espressione, ripetiamo, è rivolta a quelle persone che si impegnano in ricerche impossibili o in imprese assurde, il cui esito è del tutto scontato, ricerche e imprese che, nel migliore dei casi, sono utili solo a far perder tempo (e soldi)…

Giovanni Vitiello

Orgogliosamente napoletano, da tempo emigrato consapevole, è un dirigente di un gruppo bancario internazionale e si occupa di comunicazione e gestione della conoscenza aziendale. Vive tra Milano (lavoro) e Verona (famiglia) ed è tra i promotori dell'iniziativa "Dettinapoletani". Ha due grandi passioni: Napoli e il Napoli.