Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Tené ‘e rrecchie ‘e pulicano

0

pellicanoLetteralmente: avere le orecchie del Publicano

Dicono che la curiosità sia un attributo tipicamente femminile: lasciatemi dire che a Napoli… è unisex!

Siamo impiccioni, ci piace farci i fatti degli altri (e purtroppo solo raramente interveniamo in modo pragmatico per dare una mano a qualcuno) e ci piace ascoltare, così, per essere sempre informati sui fatti (per poi riportarli ad altri).

Ecco quindi coniata per tutti quelli che hanno queste caratteristiche l’espressione che vi propongo: Tené ‘e rrecchie ‘e pulicano.

Per quanto riguarda l’etimo qualcuno ha inteso far riferimento al pellicano, uccello oceanico abituato alle grandi distanze, capace di sentire da lontanissimo il pigolio dei propri piccoli.

Secondo me non ci siamo…

Sono d’accordo invece che per il pulicano in questione ci si riferisse agli antichi publicani, esattori delle tasse al tempo dei romani, che tendevano l’orecchio indiscreto per carpire informazioni utili ad… acchiappare qualche nuovo contribuente.

I romani avevano i publicani, oggi noi subiamo Equitalia: non mi sembra che la differenza sia sostanziale!

Pellicani o Pubblicani il consiglio è unico: tacete perché il nemico vi ascolta!

Giovanni Vitiello

Orgogliosamente napoletano, da tempo emigrato consapevole, è un dirigente di un gruppo bancario internazionale e si occupa di comunicazione e gestione della conoscenza aziendale. Vive tra Milano (lavoro) e Verona (famiglia) ed è tra i promotori dell'iniziativa "Dettinapoletani". Ha due grandi passioni: Napoli e il Napoli.