Detto
Ad litteram
Significato
Keywords
Filter by Custom Post Type
Filter by Categories
Categorie
altro
amicizia
amori
animali
arti
campagna
casa
comportamenti
comprare
coniugi
donna
economia
famiglia
figli
fortuna
furbizia
gioventu
lavoro
leggi
luoghi
maledizioni
mare
medicine
pericoli
personaggi
purezza
relazioni
religione
ricchezza
stagioni
suggerimenti
uomo
vecchiaia
vendere
wellerismo
Tipologie
detti
espressioni
lemmi

Qual è l’origine del termine napoletano “Trappàno”?

0

cafoneIl termine in questione indica il cafone, ma più generalmente si riferisce ad uno zoticone, ad un villano e si puo’ ricondurre a varie origini, a cominciare dal francese “trappe” che indica la trappola, quindi colui che si lascia facilmente intrappolare o abbindolare o, sempre dal francese “trapu” e “trape“, termini che indicano un personaggio tozzo, corto

Esiste anche una derivazione dallo spagnolo “trapajoso” che indica la persona cenciosa.

Mentre il cafone si contraddistingue soprattuto per i modi, il trappano è generalmente colui che si veste male, con abiti censurabili abbinati ad accessori altrettanto orribili.

Il trappano non fa caso al vestito macchiato o se una scarpa ha la suola bucata, perchè per lui ciò non è essenziale.

E non bada nemmeno alla grammatica italiana, proponendo nei suoi dialoghi frasi e termini, che seppur vagamente esatti, colloca a casaccio in un discorso difficile da seguire!

Beh, una persona che sarebbe bene evitare…

 

 

Giovanni Vitiello

Orgogliosamente napoletano, da tempo emigrato consapevole, è un dirigente di un gruppo bancario internazionale e si occupa di comunicazione e gestione della conoscenza aziendale. Vive tra Milano (lavoro) e Verona (famiglia) ed è tra i promotori dell'iniziativa "Dettinapoletani". Ha due grandi passioni: Napoli e il Napoli.